L’incontro del 30 giugno è stato particolarmente importante. Il primo incontro da quando esiste: CASCOPiede e Caviglia.

Tanti i motivi per cui sorridere: finalmente abbiamo un’identità nostra, che ci permette di sviluppare in autonomia l’attività chirurgica e di ricerca. Finalmente siamo parte di una macro-divisione dedicata alla ricostruzione articolare dell’arto inferiore. Quest’ultimo aspetto amplia i nostri orizzonti e necessariamente il tema del nostro Journal Club.

Oggi parliamo di come le deformità dell’arto inferiore possano influire sulla funzione della caviglia e di come curarle nella sua complessità.

Gli argomenti

Gli interventi saranno così distribuiti:
–        “Lateral ankle and hindfoot instability: A new clinical based classification”, “Posterior Talar Shifting in Mobile-Bearing Total Ankle Replacement”, “Clinical Outcome and Fusion Rate Following Simultaneous Subtalar Fusion and Total Ankle Arthroplasty”. Il dr. Guelfi ha aperto le discussione, riassumendo i nostri lavori più recenti, allo scopo di fare il punto della situazione per programmare al meglio gli sviluppi futuri;
–        “Correlation of Knee and Hindfoot Deformities in Advanced Knee OA: Compensatory Hindfoot Alignment and Where It Occurs”. Mantenendo la continuità con l’argomento del Journal Club precedente (deformità “sovrasegmentarie” e artrosi di caviglia), la dr.ssa Maccario ha illustrato il ruolo cruciale della sottastragalica nel compensare le deformità dell’arto inferiore;
–         “Classification and Treatment of Supramalleolar Deformities”. Proseguendo in senso “distale”, il dr. Tamini ci ha parlato della classificazione proposta da Barg delle deformità “sovramellolari” e dei princìpi di trattamento a risparmio dell’articolazione che da essa ne derivano;
–        “Effect of Supramalleolar Osteotomy and Total Ankle Replacement on Talar Position in the Varus Osteoarthritic Ankle: A Comparative Study”. Il dr. Indino ha trattato il tema della deformità in “varismo” della caviglia e del confronto tra il trattamento “protesico” ed “osteotomico”;
–        “Surgical Strategies: The Management of Varus Ankle Deformity with Joint Replacement”. Rimanendo sullo stesso argomento, il dr. Manzi ci ha portato negli USA: come affrontare il problema della correzione del “varismo” della caviglia durante gli interventi di sostituzione “protesica”;
–        “Effect of anterior translation of the talus on outcomes of three-component total ankle Arthroplasty”. Proseguendo “distalmente” nell’analisi del CORA della deformità, il dr. D’Ambrosi, illustrerà quali possono essere le conseguenze di un mal-allineamento “sagittale” dell’astragalo “sull’outcome” di una protesi di caviglia e confronterà questi risultati con quelli del nostro studio riguardante il “sagittal malalignment”;
–        “Insert Position in Three-Component Total Ankle Replacement”. Infine, proseguendo con un argomento a noi caro, il “sagittal malalignment”, la dr.ssa Di Silvestri ci parlerà di come esso si modifica dopo un intervento di protesi di caviglia con accesso anteriore confrontando le conclusioni di questo “paper” con l’esperienza sviluppata nel campo della “protesica” di caviglia con via d’accesso laterale “transperoneale”.

I nostri “ospiti speciali” della serata

La discussione è stata arricchita dalla presenza di Carmelo Messina, in qualità di rappresentante della radiologia del Galeazzi, diretta dal Prof. Sconfienza, Federico Valli, in qualità di rappresentante dell’Unita CASCO, diretta dal Dr. Ursino, Piero Tecchio, rappresentante dell’ortopedia del Policlinico, diretta dal Dr. Solimeno.
Grazie a tutti Voi del tempo che spendiamo insieme.
I nostri risultati ed i nostro obiettivi sono merito vostro.

Scrivimi ora