Ogni meeting rappresenta per noi un momento di scambio ed un’occasione per farci conoscere.

È inoltre un momento di ritrovo in cui tutto il mio team si riunisce: specializzandi e fellow, tutti insieme!

Anche in questi giorni a Torino per il Congresso Nazionale della SICP il mio gruppo ha suscitato interesse e commenti.

I temi esposti sono stati svariati: dalla protesica di caviglia al piede piatto.

Di cosa abbiamo parlato al Congresso Nazionale SICP

Cristian, Luigi, Andrea e Camilla hanno approfondito il tema della protesi di caviglia nelle sue svariate “sfumature“. Molti sono gli studi che abbiamo pubblicato, ancor di più quelli che abbiamo intrapreso.

Oggi ci hanno parlato della “learning curve nella protesi di caviglia” delle diversità tecniche e cliniche tra “protesi mobile-bearing” e “fix-bearing” dei risultati in caso di “protesi di caviglia associata ad artrodesi della sottoastragalica“, del “ritorno allo sport dopo la protesi di caviglia“.

Parlare della nostra casistica, dei nostri numeri e pubblicazioni è tutt’oggi il modo migliore per sostenere e motivare quello che facciamo ogni giorno nella nostra lotta per preservare il movimento!

Claudia, Jacopo, Riccardo hanno invece esposto tematiche diverse che riteniamo nello stesso modo indispensabili, dal “piede piatto dell’atleta e quindi il suo ritorno allo sport, alla “ricostruzione della cartilagine articolare della caviglia” come prevenzione per l’artrosi di caviglia.

Un meeting però non è solo esposizione dei propri casi e studi. Un meeting è anche e soprattutto relazioni. Chiedere, chiedersi e mettersi in discussione con i colleghi di altre scuole.

Scoprire nuove tecniche e strumentari, conoscere le aziende e i loro prodotti partecipando ai workshop, insomma cogliere ogni possibilità di crescita, aprirsi ad ogni nuova idea.

Scrivimi ora