Questo mese l’argomento trattato nel nostro Journal Club e’ stato “la qualità della vita”: in che modo le patologie articolari, in particolare l’artrosi di caviglia, influenzano la qualità della vita del paziente? Come vengono limitate le attività quotidiane?
È stato infatti già dimostrato come l’artrosi di anca e ginocchio limitino fortemente i pazienti nella loro quotidianità tanto da essere considerate patologie fortemente invalidanti. Più recenti rispetto all’anca e al ginocchio, sono gli articoli che analizzano l’artrosi di caviglia che è stata anch’essa associata all’artrosi delle articolazioni di anca e ginocchio come grado di invalidità e debilitazione.
Bisogna tenere conto di un’ulteriore caratteristica dell’artrosi di caviglia; per circa il 70-80% è post-traumatica. Questo significa che colpisce prevalentemente pazienti di età inferiore a quelli di anca e ginocchio per le quali si parla infatti di artrosi degenerativa e quindi legata all’età.
Si tratta di un dato molto importante che indica come questa patologia, l’artrosi di caviglia, colpisca pazienti giovani e quindi nel pieno delle loro attività anche lavorative con un costo sociale importante.
Abbiamo però dato uno spazio anche alle patologie legate al piede, tra le più comuni il piede piatto, senza dimenticarci di porre in relazione la caviglia con l’arto inferiore in particolare con il ginocchio.
Come sempre abbiamo cercato di scegliere esclusivamente articoli di massimo 1-2 anni fa e su riviste ad elevato Impact Factor. Di seguito la scelta degli articoli:

  • Riccardo: ha analizzato i parametri che influenzano le lesioni osteocondrali dell’astragalo (dati del registro tedesco) “Parameters influencing complaints and joint function in patients with osteochondral lesions of the ankle—an investigation based on data from the German Cartilage Registry (KnorpelRegister DGOU)”.
  • Cristian: due articoli: che tipo di sport possono svolgere i pazienti che hanno eseguito un intervento di protesi di caviglia? Quale livello possono raggiungere? L’articolo si basa e analizza i dati di vari chirurghi che eseguono questo tipo di chirurgia. “Sport and activity restrictions following total ankle replacement: A survey of orthopaedic foot and ankle specialists”. Il secondo articolo ha analizzato invece la qualità della vita nei bambini con piede piatto: “Health-related quality of life in children with flexible flatfeet:a cross-sectional study”.
  • Luigi: un articolo che analizza l’arto inferiore: l’artrosi di ginocchio come influenza la funzionalità della caviglia e del tendine d’Achille? L’articolo “Association Between Knee Osteoarthritis and Functional Changes in Ankle Joint and Achilles Tendon”.
  • Camilla: ci ha parlato della qualità della vita nei pazienti con artrosi di caviglia mono o bilaterale e dei risultati dopo l’intervento di protesi di caviglia monolaterale confrontandolo con i casi di intervento bilaterale. L’articolo “Quality of Life in Bilateral Vs. Unilateral End-Stage Ankle Arthritis and Outcomes of Bilateral Vs. Unilateral Total Ankle Replacement”.
  • Jacopo: ha analizzato tramite l’articolo “Economic Analysis and Patient Satisfaction Associated With Outpatient Total Ankle Arthroplasty” l’intervento di protesi di caviglia valutandolo sia dal punto di vista economico ma soffermandosi anche sulla soddisfazione del paziente.
  • Anche per Federico doppio lavoro! Ci ha parlato di due articoli che analizzano l’intervento di protesi di caviglia confrontandolo con l’intervento di artrodesi di caviglia nella valutazione della qualità della vita. Ecco gli articoli : “Comparison of quality of life following total ankle arthroplasty and ankle arthrodesis: Retrospective study of 54 cases” e “Symptom Resolution and Patient-Perceived Recovery Following Ankle Arthroplasty and Arthrodesis”.

Anche questo Journal Club è stato molto interessante per la nostra quotidianità lavorativa e ci ha offerto molti spunti per analizzare nuovi aspetti di questa patologia ancora così giovane e da studiare sempre più in profondità.

Scrivimi ora